Appuntamenti Pinacoteca Nazionale

Artisti cioè amici – 3 giovani concerti – Giovanna Barberio

29OTTOBRE

20:30

Artisti cioè amici - 3 giovani concerti - Giovanna Barberio

Il concerto di Giovanna Barberio fa parte di un progetto articolato in 3 appuntamenti e dedicato all’incontro con giovani artisti, fondato sulla caratteristica fondamentale della musica, quella di essere un linguaggio realmente universale. Ciò significa che l’incontro con artisti ‘lontani’ geograficamente, ma anche culturalmente è non solo possibile, ma porta frutti immediati e fruibili. Il progetto è realizzato in stretta collaborazione con la Pinacoteca Nazionale di Ferrara e i concerti si svolgono presso il Salone d’Onore al piano nobile di Palazzo dei Diamanti, sede della Pinacoteca e luogo prestigioso e sicuramente gratificante per i giovani interpreti.

Ogni programma contiene un riferimento esplicito alla location che ospita i concerti, com’è nello stile di Bal’danza. La proposta musicale viene sempre coniugata con il luogo scelto, a dimostrazione che esiste un dialogo fra le arti, un punto in comune, un punto di contatto che è doveroso scoprire e indicare, per ricondurre in unità l’esperienza estetica di chi attende al concerto. Delicato il rapporto con il programma del concerto di Giovanna Barberio, nel quale figura un brano poco conosciuto, ma ricco di spunti artistici. Si tratta delle “Variations sérieuses” op. 54 di Felix Mendelssohn, un brano composto nel 1841, basato su un tema calmo e pensoso sul quale il musicista ‘dipinge’ con molta abilità una serie di situazioni tecniche ed espressive, le variazioni appunto. Non mancano le tinte tenui accostate ad improvvise accensioni di colori forti. Ma il significato di questa composizione risiede principalmente nella sua unità poetica, disegnata con spontaneità e freschezza di pennellate musicali.

Programma

Johann Sebastian Bach (1685 – 1750) – Ferruccio Busoni (1866 – 1924)
Corale n. 3 in sol minore, Nun komm der Heiden Heiland
Ludwig van Beethoven
Sonata Op. 26, n. 12 in lab maggiore
Andante con variazioni, Scherzo, Marcia funebre sulla morte d’un Eroe, Allegro
Sergej Prokofiev ( 1891 – 1953)
Sonata Op. 14 n. 2 in re minore
Allegro ma non troppo, Scherzo: Allegro marcato, Andante, Vivace
Felix Mendelssohn (1809 – 1847)
Variations sérieuses Op. 54 in re minore

Giovanna Barberio inizia a suonare il pianoforte all’età di sette anni e a dieci viene ammessa al Conservatorio di Riva del Garda, dove consegue il Diploma Tradizionale di pianoforte a vent’anni, sotto la guida del Maestro Petrali con il massimo dei voti. Successivamente frequenta il Biennio sperimentale di secondo livello di pianoforte al Conservatorio di Bologna, dove nel luglio 2018 si laurea sotto la guida del Maestro Stefano Orioli con il massimo dei voti e Lode. Affianca alla grande passione per la musica quella per la letteratura e nel marzo 2019 consegue la Laurea in Lettere presso l’Universitá di Bologna.
Nel frattempo prosegue lo studio del pianoforte perfezionandosi con il Maestro Olaf Laneri, con il quale studia attualmente. Recentemente è stata ammessa light course di pianoforte tenuto dal Maestro Roberto Plano all’Accademia di Musica di Pinerolo. È stata premiata in diversi concorsi pianistici, tra i quali l’Internazionale “Camillo Togni” a Brescia, l’European Music Competition Città di Moncalieri, il “Carlo Vidusso” a Milano, i Concorsi “Città di Riccione” e Città di Piove di Sacco, l’”Humberto Quagliata” – Città di San Giovanni Valdarno, il “Giulio Rospigliosi” a Lamporecchio. Recentemente ha vinto il Premio Giuseppe Alberghini con un primo premio assoluto ex aequo. Frequenta masterclass con i maestri Pace, Camicia, De Maria, Levitina, Biveiniene, Quagliata, Turini, Roma, in occasione del Summer Festival 2019, presso l’Accademia Pianistica di Imola. Suona in varie manifestazioni, tra le quali “Mondi Sonori” a Trento, la Festa della musica al Casinò di Arco, la rassegna “Musica in Fiore” a Bologna, la Festa della musica al Museo della musica-collezione Tagliavini di S. Colombano a Bologna, i “Classici in classe”, Rassegna di Musica d’Arte delle Scuole in Università, nell’Aula Magna S. Lucia a Bologna, partecipa inoltre al Clavicembalo ben Temperato Tour a Bologna. Si è esibita come solista a Nago, San Giovanni Valdarno, Castelfranco di Sopra –
Arezzo, presso la Westphalsches Haus di Markkleeberg, a Lipsia e nella Sala della Biblioteca di Monzuno; in duo pianistico con Sara Barberio a Folgaria, nel “Palazzo dei Capitani” di Malcesine, al Museo della musica-collezione Tagliavini, a Bologna e in duo pianistico con Andrea Jace al Teatro Comunale di Bologna, nel Concerto finale del Concorso di composizione Premio Nazionale delle Arti 2016/2017. Recentemente ha vinto un Concerto Premio presso la Sala Corelli del Teatro Alighieri di Ravenna. Tiene inoltre alcune lezioni-concerto nella Sala Mozart dell’Accademia Filarmonica di Bologna, per la rassegna “Sapere ascoltare”. A partire dal 2014 partecipa annualmente come solista alla conferenza “Giovani in Ricerca”, organizzata dall’Associazione Diesse di Riva del Garda. Insegna strumento nell’associazione Le Muse e il Tempo, presso la Scuola media a indirizzo musicale Guido Reni di Bologna e successivamente nell’associazione Musicaper.

Prossimi appuntamenti:

Massimiliano Grotto il 12 novembre alle ore 20.30

Antonio Chen Guang il 26 novembre alle ore 20.30